HOLTER DINAMICO
L’holter cardiaco o elettrocardiogramma dinamico completo secondo Holter è un test non invasivo e indolore che permette di registrare 24 ore su 24 l’attività elettrica del cuore.

E’ uno strumento importante nello studio di tutte le aritmie e di sintomi quali il cardiopalmo, le vertigini, le perdite di coscienza. Talora è utile anche nelle condizioni di un difettoso apporto di sangue al cuore (ischemia) o di dolore toracico di natura da definire.

L’holter cardiaco si effettua attraverso un apparecchio che registra per almeno 24 ore l’attività elettrica del cuore. Il paziente deve recarsi presso l’Unità Operativa di Cardiologia, dove gli vengono applicati sul torace alcuni elettrodi collegati all’apparecchio portatile (un piccolo registratore a batteria), che il paziente indosserà per il periodo prefissato dal medico, di giorno e di notte, così da registrare in modo continuativo, e durante l’espletamento delle normali attività quotidiane, il suo elettrocardiogramma.

Al termine il paziente deve recarsi nuovamente in ospedale per rimuovere gli elettrodi e consegnare l’apparecchio contenente i suoi dati che il medico analizzerà per determinare una diagnosi e studiare eventuali patologie cardiache.

HOLTER PRESSORIO

Con il termine holter pressorio ci si riferisce ad un esame diagnostico non invasivo, per niente doloroso o spaventoso, finalizzato alla misurazione della pressione arteriosa nell’arco di 24 ore.

Questo esame viene svolto utilizzando uno strumento, molto simile al misuratore tradizionale della pressione, composto da uno sfigmomanometro portatile, di dimensioni ridotte, che viene indossato dal paziente.

In pratica, l’holter pressorio consiste in un manicotto gonfiabile da attaccare al braccio e un misuratore elettronico da collegare all’addome tramite una cintura apposita.

Questo dispositivo va indossato, senza mai toglierlo, per un giorno intero (24 ore per la precisione).non è altro che un semplice misuratore della pressione arteriosa. Quello che cambia rispetto ad una tradizionale misurazione con lo sfigmomanometro, l’holter pressorio prevede un controllo costante nell’arco di 24 h.  viene effettuata una misurazione della pressione arteriosa ogni 15 minuti durante il giorno e ogni 30 minuti durante la notte.

Il dispositivo – che provvederà a registrare tutti i dati rilevati – non può e non deve essere sganciato prima del termine delle 24 ore, pena l’inefficacia della misurazione.

Prima di indossare l’holter pressorio, si effettua una calibrazione dello strumento, effettuando una misurazione con uno sfigmomanometro tradizionale e una con l’holter.

Se i dati risultano allineati, si può procedere.

Durante le 24 ore si consiglia al paziente di annotare tutto ciò che può essere utile ai fini della elaborazione della diagnosi.

Ad esempio, se in particolari momenti della giornata è stato sottoposto a maggiore stress, se ha svolto attività fisica, a che ora ha consumato i pasti, a che ora è andato a dormire, e così via.

Non è necessaria una preparazione pre esame, è anzi importante svolgere una normale giornata di vita al fine di avere dati attendibili. Le uniche avvertenze riguardano i momenti in cui vengono effettuate le singole misurazioni, durante le quali è importante restare fermi onde evitare errori.

.

 

Responsabile

 

Dott. Giuseppe Di Paolo

Dott.ssa Marina Mottola

Entriamo in contatto


Accetto le condizioni descritte nella sezione Privacy Policy